Titolo

La garanzia di buon funzionamento



Alcuni beni, tipicamente gli elettrodomestici, sono coperti da una garanzia di buon funzionamento, con la quale per un periodo determinato sono assicurate gratuitamente le riparazioni. Spesso le clausole di queste garanzie escludono (oltre alle parti soggette a normale usura, alle parti su cui è intervenuto un tecnico non autorizzato e a quelle danneggiate dal cattivo uso del consumatore, ipotesi queste pacifiche) alcuni tipi di riparazioni, la sostituzione del bene e, sempre, il diritto di chiamata. Altrettanto spesso però è prevista la possibilità di integrare queste copertura con un basso costo, allungando il tempo per il quale la garanzia è prestata o coprendo anche le spese di chiamata. In ogni caso, se è vero che la garanzia di buon funzionamento è dovuta solo se convenuta, è altrettanto vero che la nuova disciplina sulla vendita di beni di consumo ha inciso notevolmente sul punto, introducendo l’obbligo per il venditore di riparare o sostituire il bene a richiesta del consumatore.